Volatome

Volatome srl è una società che si occupa di metabolomica, sia caratterizzando i metaboliti che definiscono i sistemi biologici con tecniche di ricerca sofisticate, sia progettando e sviluppando metodologie di campionamento ed analisi che consentano una rapida caratterizzazione dei sistemi precedentemente definiti. In particolare studiamo i metaboliti volatili e semivolatili; il termine Volatome deriva dalla contrazione dei termini di origine anglosassone Volatile Metabolome ed opera in questo campo della scienza in rapida evoluzione e molto promettente. Malgrado la Metabolomica possa essere considerata una branca della chimica analitica e della chemometria, è da considerarsi pluridisciplinare rispetto al campo di applicazione. Infatti in senso lato tutti i sistemi, anche non viventi in senso stretto, possono essere studiati con le tecniche della metabolomica; in una recente tavola rotonda di presentazione del nostro lavoro in un consesso di enologi abbiamo proposto di studiare sistematicamente i metaboliti del vino, definendo il Volatoma gusto-olfattivo e affermando l'eno-metabolomica come disciplina di studio.

 

La caratterizzazione dei sistemi non richiede necessariamente l’identificazione univoca di tutti i metaboliti presenti nella matrice.Ad esempio con l’uso di nasi elettronici generalmente non otteniamo alcuna informazione sulle singole componenti, ma otteniamo un segnale aspecifico che va sottoposto ad analisi critica. Anche con l’uso di strumenti cromatografici il ricercatore può disinteressarsi del significato biochimico dei singoli segnali, ma studiarli con metodologie statistiche multivariate per ottenere informazioni. Questo approccio è utilizzato spesso per distinguere tra gruppi di pazienti, per esempio sani o malati e potremmo definire la metabolomica diagnostica.La definizione univoca dei metaboliti, che spesso richiede strumentazione ad alta risoluzione, integra le possibilità diagnostiche della metabolomica e dà informazioni aggiuntive al ricercatore. Inserire nel giusto contesto chimico-biologico i metaboliti non è sempre una operazione semplice, ma è di grande utilità nella definizione o nella conferma di pathways biologiche; chiarire meccanismi biomolecolari potrà essere di aiuto per sviluppare nuovi farmaci definiti “molecolari” o a bersaglio ed a comprendere la biochimica delle patologie. Pensiamo quindi, in stretta analogia con la farmaco-genomica, che si possa sviluppare la farmaco-metabolomica: definiamo quindi la metabolomica chimico-biologica. Questi aspetti non sono esclusivi ma si includono l’uno nell’altro, cioè la metabolomica chimico-biologica  include nella definizione quella diagnostica, ma non viceversa.

 

La diagnosi in un respiro

Google Map